L’importanza del vetro contro i ladri

 

La domanda più frequente che i miei clienti mi rivolgono sui vetri è: ma questi vetri sono antisfondamento?

Il sorriso è d’obbligo a questa domanda e la risposta certa: non esistono vetri antisfondamento poiché non esistono lastre di vetro indistruttibili, possiamo avere dei prodotti i più o meno resistenti, ma con i dovuti attrezzi e con il dovuto tempo il vetro si rompe sempre.

Detto questo inizia il terrore che tendo subito a far superare, riportando uno stato di serenità. Infatti,  molto spesso un ladro impiega più tempo a rompere un vetro che ad aprire un portone blindato e soprattutto per rompere un vetro deve fare rumore per aprire un portone blindato rimane in silenzio.

Riportata la tranquillità sul volto del cliente inizio a dare una spiegazione tecnica di quanto ho detto che brevemente possiamo riassumere cosi :

Il vetro nasce in lastra singola e può essere di vari spessori, con dei processi industriali queste lastre singole vengono incollate grazie ad un materiale plastico che si chiama pvb. Più pvb ho tra una lastra ed un'altra più sicuro sarà il vetro finale.

Ricordiamoci sempre che la sicurezza del vetro non è data dallo spessore della singola lastra, esempio pratico: una lastra singola da 8 mm non sarà più sicura di due lastre da 3 mm incollate con il pvb.

Il pvb è l’unico materiale che può determinare la sicurezza del vetro.

Naturalmente il vetro ha anche la funzione di essere un isolante termico e responsabile della sicurezza passiva all’interno della casa ma questo lo spieghiamo nel prossima puntata.

 


 

Altri articoli sulla sicurezza:

Sicurezza a casa: intervista al ladro leggi

L’importanza del vetro e gli infortuni domestici leggi

Cerca